Sicurezza urbana: formazione e pratiche - Programma Urb-Al (2006)

Il progetto, nell’ambito del Programma Urb-Al, ha affrontato il tema della formazione nelle politiche di sicurezza urbana, attraverso il confronto di esperienze, di modelli organizzativi e delle necessità formative fra istituzioni locali, università e associazioni in Europa e America Latina.

Il progetto si è concentrato sull’elaborazione di percorsi di formazione sul tema delle politiche di sicurezza urbana attraverso lo scambio di approcci e di esperienze fra le città partecipanti al progetto e circa 20 altre città europee e dell’America latina. Obiettivo era contribuire a definire un modello replicabile in altri enti locali per approfondire il tema della sicurezza delle città.

All’avvio del progetto è stata organizzata una fase di confronto sul significato e il ruolo delle politiche di sicurezza cittadina, seguita da una riflessione riguardo alle relazioni esistenti fra i diversi referenti istituzionali che hanno competenza in materia di sicurezza a livello locale nei diversi paesi partecipanti. Nel suo sviluppo sono state prese in considerazione le istituzioni statali e i suoi organismi a livello territoriale (polizia e giustizia) come elementi indispensabili per la concertazione e la realizzazione di politiche di sicurezza.

Il progetto ha concentrato l’attenzione su 5 punti fondamentali:

  1. gli ambiti di riferimento in cui si sviluppa il tema delle politiche di sicurezza urbana nei diversi paesi partecipanti al progetto
  2. il riferimento normativo e organizzativo
  3. il livello di integrazione fra i diversi settori pubblici e il lavoro di reti
  4. il rapporto fra specificità locale e necessità formative specifiche
  5. le problematiche dominanti che generano timore diffuso fra la popolazione

Si sono realizzate le seguenti attività:

  1. preparazione di informazione e materiale per i seminari transnazionali
  2. realizzazione di due seminari transnazionali a Santiago (Cile) e Firenze
  3. elaborazione dei risultati dei seminari mediante un database e la redazione di un documento finale
  4. disseminazione dei risultati attraverso un sito web e la pubblicazione finale

Nella dichiarazione di Firenze, redatta durante il seminario conclusivo, si è evidenziata la necessità di promuovere offerte formative che consolidino la capacità di sviluppare politiche urbane di sicurezza a livello locale, attraverso lo sviluppo e il trasferimento di strumenti operativi e metodologici specifici.

Partner del progetto sono stati 11 enti locali (9 latinoamericani, 2 europei) e 3 organizzazioni che si occupano di ricerca e sviluppo di politiche locali per la sicurezza urbana.

Ciudad de Rosario - Argentina
Municipalidad de Valparaíso - Cile
Municipalidad de Quilpué - Cile
Diadema - Brasile
Guayaquil - Ecuador
Rio de Janeiro - Brasile
Ciudad de Quito - Ecuador
Ciudad de Bogotà - Colombia
San Rafael - Argentina
Regione Toscana - Capofila
Ayuntamiento de Madrid - Spagna
Universidad Alberto Hurtado - Santiago, Chile
Associazione Amapola - Torino
Forum Europeo per Sicurezza Urbana